«

»

Mar 12

Stampa Articolo

Sostituire una presa elettrica malfunzionante risparmiare in casa

sostituzione-di-una-presa-elettrica-a-parete.jpg

Come sostituire una presa elettrica a parete fai da te

sicurezza

 

Prima di effettuare un qualsiasi lavoro fai-da-te leggete attentamente Riparare in sicurezza 

 

La sostituzione di una presa elettrica a parete è uno degli interventi più semplici per quanto riguarda la manutenzione e la sostituzione dei collegamenti elettrici.

Questa operazione si può rendere necessaria nei casi, piuttosto diffusi, in cui una presa elettrica viene danneggiata a causa di un assorbimento eccessivo di corrente elettrica.

Può succedere, infatti che un ferro da stiro, una lampada o comunque un apparecchio elettrico stenti a funzionare, anche se la spina elettrica è inserita bene e non presenta deformazioni varie.  

 

Attrezzi per sostituzione presa elettrica:

 

Cacciaviti a punta piatta ed a croce, con il manico di materiale altamente isolante. Almeno uno dei cacciaviti deve avere il taglio stretto e sottile, per le viti piccole.

 

Pinza spelafili  è un attrezzo speciale che serve a rimuovere le guaine dei fili o dei cavi elettrici, senza tagliare i filamenti di rame,

 

Cercafase è un cacciavite con manico trasparente dove all’interno vi è una resistenza con una piccola lampadina che accendendosi permette di accertarsi se un conduttore è sotto tensione e, inoltre di distinguere il filo di fase da quello neutro o dalla terra.

 

Pinze e forbici da elettricista

 

Una o due prese elettriche da 10A o 16A

 

La prima cosa da fare è staccare l’alimentazione elettrica di casa

Rimuovete la placca di rivestimento della scatola elettrica, incassata nel muro, facendo leggermente leva con un cacciavite sul retro della stessa, attenzione a non danneggiare la parte a vista  lesionandola con una pressione troppo forte, o scivolando sulla sua superficie con il cacciavite. Per alcuni tipi di placche, invece bisogna svitare le due  viti che tengono fissa la placca della presa.

 

Svitate il supporto sul quale si trova il frutto ( presa elettrica).

A volte una presa non funziona semplicemente perché un filo si è allentato, quindi ora che i fili sono visibili controllate e in questo caso basta stringere le viti con un cacciavite adatto.

 

Dal frutto devono essere svitati i cavi elettrici che di norma dovrebbero essere: la fase di colore marrone (grigio o nero),  il neutro di colore azzurro,  e la terra di colore giallo-verde.

 

Constatate  lo stato dei cavi:

 

I cavi non  devono essere di sezione inferiori a 2,5 mm quadrati, in caso contrario potrebbero riscaldarsi eccessivamente quando sono attraversati dalla corrente elettrica.

Essi possono presentare delle tracce evidenti di surriscaldamento o bruciatura, accompagnati da un cattivo odore. Tagliate la parte dei cavi danneggiata che erano avvitati nella vecchia presa e, con la pinza spelafili, spellate un pezzo di cavo sano e avvolgetelo strettamente su se stesso.

Quando fate questa operazione cercate di lasciare più cavo possibile oltre al minimo necessario per collegare la presa elettrica, questo vi servirà per poter eseguire altre eventuali future operazioni di manutenzione in maniera agevole.

 

A questo punto potete ricollegare i cavi nel seguente modo:

 

I conduttori di fase e neutro devono essere avvitati rispettivamente nel morsetto superiore ed inferiore del frutto della nuova presa, mentre il conduttore giallo-verde deve essere collegato al morsetto centrale.

Fase e neutro, possono anche essere montati in maniera inversa.

come sostituire una presa elettrica

La terra deve essere SEMPRE GIALLO/VERDE. 
Il conduttore di neutro deve essere SEMPRE BLU,
I conduttori di fase, possono avere i seguenti colori: marrone, nero,  grigio.

 

Se invece si tratta di una cassetta con due  prese con il classico ponte fra esse procedete cosi:

 Una presa viene alimentata da fase e neutro in maniera diretta, mentre per l’altra derivata dalla prima attraverso il cosiddetto ponte, utilizzate la stessa procedura della singola, sostituendo i ponticelli di cavo se necessario.

 

Infine non resta che sistemare la nuova presa, o le due nuove prese, nei corrispondenti supporti e avvitate questi ultimi sulla scatola nel muro e quindi ponete la placca sul supporto.

 

Una volta fissata la placca esterna, riattivate l’alimentazione elettrica  dell’impianto attivando i dispositivi automatici di protezione differenziali, noti come salvavita.

 Colori e funzioni dei cavi elettriciColori e funzione dei fili elettrici AmpèreElettricità-Fai da te

                                                                                                               homeHome

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 7.0/10 (4 votes cast)
Sostituire una presa elettrica malfunzionante risparmiare in casa , 7.0 out of 10 based on 4 ratings

Permalink link a questo articolo: http://vitavaricolori.altervista.org/2014/03/sostituire-una-presa-elettrica-malfunzionante-risparmiare-in-casa/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>