«

»

Mar 14

Stampa Articolo

Pastiera napoletana-come si fa

 Pastiera-napoletana.jpg

 

E’ un dolce tipico della cucina napoletana e viene preparato nel periodo pasquale.

Questo dolce ha avuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale campano.

Diffuso in tutto il sud, ma soprattutto in tutte le città della Calabria dove sicuramente è il dolce più preparato e apprezzato di Pasqua insieme alle Cuzzupe e le nepitelle.

Che Pasqua sarebbe senza  questa deliziosa pastiera.

Di solito si prepara qualche giorno prima o il giovedi o il venerdi santo in modo che i sapori si diffondono, quindi il giorno di Pasqua sarà ancora più buona.

Ingredienti

Per la pasta frolla

500 g di farina

200 g di zucchero

200 g di strutto o di burro

3 uova

Per il ripieno della pastiera

400 g di grano

30 g di burro o strutto

700 g di ricotta di pecora

500 g di zucchero

2 limone

100 g di latte

4 uova intere +2 tuorli

Un pizzico di cannella

50 g di cedro candito

50 g di arancia candita

50 g di zucca candita

50 gr di acqua di fiori d’arancio

1 bustina di vanillina

Preparazione

Se non trovate o non volete usare il grano cotto procedete cosi:

Mettete a bagno il grano duro per almeno due giorni, cambiando l’acqua mattina e sera una volta, quindi scolatelo, pesatene 450 circa.

Dopo averlo lasciato bollire per 30 minuti in acqua, scolatelo e fatelo cuocere piano a tegame coperto, con 1 litro di latte bollente la scorza di 1 limone, un pizzico di cannella e 2 cucchiai di zucchero.

Continuate la cottura fino a che il latte si sarà asciugato, quindi fatelo raffreddare.

Preparate la pasta frolla

Impastate la farina con lo zucchero, lo strutto, e le uova,lavoratela per poco tempo formate una palla e fatela riposare in un luogo fresco per 30 minuti.

Preparate il ripieno

Se invece avete deciso di utilizzare il grano cotto, ( si trova facilmente in tutti i supermercati), procedete cosi:

Versate in una casseruola il grano cotto con il latte, la buccia del limone grattugiata, 1 cucchiaio di zucchero e cuocete per 10 minuti finchè non diventerà una crema, mescolando continuamente.

Setacciate la ricotta raccogliendola in una ciotola, aggiungete lo zucchero, la scorza del limone grattugiata,1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio, il cedro e la scorza di arancio canditi, la vanillina e un pizzico di cannella. Amalgamate e incorporate le uova uno alla volta.

Unite il grano e amalgamatelo al composto.

Riprendete la pasta frolla, e stendetela con il mattarello allo spessore di circa ½ cm e rivestite il fondo e i bordi di una tortiera imburrata e infarinata di circa 30 cm di diametro.

Tagliate la parte in eccesso e tenetela da parte.

Versate il ripieno nella tortiera livellatelo con una spatola, e piegate i bordi della pasta sul ripieno.

Prendete la pasta avanzata stendetela e ricavate delle listarelle che utilizzerete per formare una grata sulla torta.

Passatela in forno preriscaldato a 180°  per 1 ora e 30 minuti.

Se non gradite la frutta candita potete sostituirla con del cioccolate tagliato a pezzetti.

Potete anche aggiungere il cioccolato e quindi dimezzare la quantità della frutta candita.

Il grano dopo che è stato cotto nel latte può anche essere frullato.  

 Torta Pasqualinatorta-pasqualina.jpg       Uova e pulcini di marzapaneuova-e-pulcini-di-marzapane.jpg

Cestini con uova freschecestini-con-uova-fresche.jpg                             homeHome

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
Pastiera napoletana-come si fa, 9.0 out of 10 based on 1 rating

Permalink link a questo articolo: http://vitavaricolori.altervista.org/2013/03/pastiera-napoletana-come-si-fa/

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Elena

    Ciao Marly, non l’ho mai fatta, provo a farla sotto Pasqua con i bimbi, secondo me si divertiranno molto 🙂

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    1. MARLY

      Sicuramente! Ciao Elena un bacio ai tuoi bimbi 🙂

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
  2. The Lunch Girls

    Eh, ne ho presa a Napoli qualche volta…. dolcissima la torta, anche se super buona 😀
    Nn credo imparerò mai a farla però :/

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
    1. MARLY

      E’ un pò complicata, ma ne vale veramente la pena. 🙂
      Sono sicura che riusciresti a farla!!!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>