«

»

Set 14

Stampa Articolo

Marmellata e Confettura-Come si fa

La marmellata fatta in casa

Marmellata e Confettura-Come si fa

 marmellata-di-frutta.jpg

La marmellata ha origini antichissime, infatti risulta che furono gli antichi Greci ad inventarla.

Il suo nome deriva dalla parola portoghese “marmelo” , che vuol dire mela cotogna,o mela di miele.

Con il termine marmellata si intende, comunemente un composto dolce ottenuto da pezzi di frutta, o di ortaggi e zucchero. Il più delle volte è a base di frutta, ma vi sono anche marmellate di cipolla rossa di Tropea, di pomodori verdi o rossi, di melanzane, di rosa canina, di rabarbaro ecc.

La gelatina è composta da zucchero e dal succo della frutta senza buccia o polpa ed è usata per lo più in pasticceria o per la preparazione di salse dolci.

La  distinzione tra i due termini Marmellata-Confettura è stata sancita nel 1982 da una direttiva comunitaria che stabilisce che la denominazione “ marmellata” è solo il prodotto ottenuto da agrumi ( arance, mandarini, limoni, pompelmi, cedri, bergamotto ), mentre tutte le altre preparazioni a base di frutta o verdura devono essere chiamate confetture.

La marmellata, la confettura, o gelatina non devono avere meno del 20 % di frutta.  Vengono definite extra se la quantità della frutta è almeno il 45% ( di solito ne hanno tra il 35% e il 40% )

La composta di frutta invece deve avere più del il 65% di frutta e meno zucchero aggiunto.

La marmellata fatta in casa è più sana e genuina di quella in commercio e costa meno. Ottima per la prima colazione o anche per la merenda, ma può essere utilizzata anche per preparare dolci o accompagnare formaggi stagionati come il pecorino, il parmigiano, il provolone o i formaggi affumicati ecc., oppure bruschette, crostini

Alcune marmellate come quella fatta con le cipolle di Tropea oltre ad accompagnare i formaggi, esaltandone il sapore, possono essere utilizzata con vari tipi di carne.

Per fare una buona marmellata occorre frutta sana di stagione, al punto giusto di maturazione, zucchero, una pentola con fondo antiaderente, un mestolo in legno.

 frutta-per-marmellata.jpg

Procedimento

Lavate, sbucciate e denocciolate la frutta scelta, pesatela ( deve essere 1 kg).

La quantità di zucchero può variare da metà a due terzi della frutta sbucciata e denocciolata. Lo zucchero è un conservante naturale quindi se la farete dietetica si conserverà di meno.

Lo zucchero a 110°  rende sicuro il prodotto e uccide i batteri e microrganismi per una perfetta conservazione.

Mettete la frutta tagliata a pezzi in una pentola con il fondo antiaderente e abbastanza larga, cuocete a fuoco basso per circa mezz’ ora, ora aggiungete lo zucchero e un  po’ d’acqua e continuate a cuocere a fuoco lento continuando a mescolare. Schiumate di tanto in tanto per eliminare le impurità.

Capirete che è pronta facendo la classica prova del piattino: mettete un pò di marmellata in un piattino e se piegandolo scivola via vuol dire che deve ancora cuocere, se invece ha già preso consistenza e fa fatica a scivolare vuol dire che è pronta.

Versate la marmellata bollente in dei barattoli sterilizzati e chiudeteli con coperchi a chiusura ermetica sterilizzati.

Chiudete i vasetti e fateli raffreddare a testa in giù.

Conservate al buio in un luogo fresco e asciutto.

Marmellata di pesche

1 kg di pesche già pulite, 700 gr di zucchero.

Mettete le pesche tagliate a pezzetti in una pentola antiaderente, a fuoco basso mescolando spesso. Dopo circa mezz’ora aggiungete lo zucchero, continuate a cuocere, mescolando continuamente, fino a che non avrà raggiunto la giusta consistenza ( prova del piattino ).

Si  può eseguire lo stesso procedimento con tutta la frutta col nocciolo (albicocche prugne ciliegie ecc.)

MARMELLATA AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti

250gr di mirtilli, 250 gr di fragoline, 250 gr di lamponi, 250 gr di more, 250 gr di ribes, 700 gr. di zucchero, acqua qb, 1 limone.

Preparazione

Lavate i frutti di bosco accuratamente, sistemateli in una casseruola con un bicchiere di acqua e il succo del limone e fateli cuocere a fiamma moderata per circa 15 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.

Togliete la casseruola dal fuoco, passate al setaccio la frutta un po’ per volta e schiacciatela con il dorso del cucchiaio di legno.

Trasferite nella casseruola il purè, unite lo zucchero e mescolate fino a quando si sarà sciolto completamente.

Mettete la casseruola sul fuoco, lasciate cuocere per 40 minuti circa, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, finchè una goccia di composto, versato su un piattino inclinato, scorrerà a fatica verso il basso.

Versate la marmellata  nei vasetti perfettamente sterilizzati, chiudeteli, e fateli raffreddare.

 

Vi invito a seguirmi e a diventare fan della mia pagina facebook  Homemade cucina trucchi e consigli Grazie!!!

 

marmella di fichi d' india MARMELLATA DI FICHI D’INDIA marmellata-di-more.jpgMarmellata di more

Marmellata-di-menta.jpgMarmellata di menta          marmellata di ananas Marmellata di ananas

marmellata-di-castagne.jpgMarmellata di castagne     marmellata di agrumiMarmellata di Agrumi    Home

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.3/10 (3 votes cast)
Marmellata e Confettura-Come si fa, 8.3 out of 10 based on 3 ratings

Permalink link a questo articolo: http://vitavaricolori.altervista.org/2012/09/marmellata-e-confettura-come-si-fa/

1 comment

  1. Richard

    Questa in realtà è la ricetta che cercavo da tempo, grazie!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>